Home / Storia

L’angelo col kimono

Il 16 Dicembre 1990 in un incidente stradale un atroce destino volle stroncare la vita di Ciro, un ragazzo di 17 anni, nel pieno della sua vita e della sua gioventù.

 

Ciro Bracciante cintura nera 1° DAN di karate era un ragazzo semplice che passava le sue serate nella palestra di Mariconda ad allenarsi, ed allenare i suoi allievi donando tutto quello che aveva.

 

L’elemento che lo distingueva era la sua grande umiltà, sapeva accettare tutti i sacrifici che lo sport richiedeva, formandosi in modo consistente sia moralmente sia fisicamente, tutti elementi che lo distinguevano sia nelle gare che nelle manifestazioni di karate.

 

Il suo maestro era il fratello, Antonio Bracciante.

Il giorno in cui il brutto era incolmabile ci trovammo d’accordo nel porre il nome di Ciro come insegna della nostra associazione, ma soprattutto di continuare con più forza e volontà questo sport, quale funzione sociale per tutti da portare avanti.

ciro-bracciante

Il nuovo inizio

Il 10 Gennaio del 1991, prende forma il gruppo sportivo karate “Ciro Bracciante” ed inizia un lavoro di gruppo con l’apertura di varie palestre in diversi punti della città di Salerno. Mariconda, Pastena, Fratte e Vietri sul mare, insomma il nome di Ciro veniva portato avanti con successi sempre crescenti.

 

Le nostre associazioni sono riuscite ad ottenere risultati di rilievo in tutte le gare agonistiche sia provinciali che regionali e nazionali, che internazionali.

 

Questo sport può essere incompreso, ma abbiamo smentito questa idea in quanto i giovani si radunano nelle nostre associazioni per non essere vittime di questa infame società, dove tutto è corrotto, proprio perché hanno colto il punto principale del karate: la passione e la formazione morale che esso comporta.

 

Per quelle fasce d’età più avanzata l’attività sportiva costituisce un eccezionale misura di prevenzione contro la patologia cardiovascolari, vero flagello del nostro tempo, ed ha portato una ventata di freschezza nei loro animi.

In più bisogna precisare che il karate è un ineguagliabile strumento di penetrazione pedagogica.

 

Il G. S. K. si avvale di uno staff tecnico qualificato ed operante con quella forza e quei sacrifici che la disciplina del karate richiede.

 

Il G. S. K. per la sua grande professionalità nel 1992 organizza vari appuntamenti sportivi, stage, giochi della gioventù per bambini, indetti dal centro sportivo provinciale Libertas ed il primo campionato sperimentale di contact marble; (karate ludico) nel 1993 apre il centro olimpia.

 

Si sposta oltre i confini ed apre in Slovacchia una nuova associazione di karate.

Nello stesso anno entra a far parte della F. I. L. P. J. K.

Nel 1994/1995 aggrega a se varie società provinciali di karate ed organizza varie gare sia amatoriali che agonistiche.

Il G. S. K. con l’impegno del maestro Antonio Bracciante, che faceva sostenere ai suoi allievi dure sedute d’allenamento arrivando così ad un notevole livello sia tecnico che fisico riesce ad approdare all’ambita gara internazionale “OPEN D’OLANDA” tenutasi nel mese di Marzo del 1995 ad AMSTERDAM, riuscendo ad ottenere delle ottime posizioni in classifica.

Nel Giugno del 1999 diventa Società Campione d’Italia Libertas.

Ma l’appuntamento più importante ed emozionante per tutti i suoi componenti” cresce anno dopo anno” è il MEMORIAL “CIRO BRACCIANTE”, una gara che può vantare la presenza di oltre 1000 atleti di ogni ordine, grado ed età, provenienti da ogni parte d’Italia che si affrontano, in varie specialità.

 

Si può affermare, senza timore che questa è tra le più grandi manifestazioni di arti marziali organizzate in tutta Italia e siamo certi che anche grazie a questo il nome di Ciro rimarrà sempre vivo nei cuori di tutti gli sportivi Salernitani e in particolare di chi la conosciuto ed amato.

Dal 2000 ad oggi

E in virtù dell’attività e della programmazione che ceravamo prefissi, nel Dicembre del 2000 l’Amministrazione Comunale di Salerno premia il G. S. K. Alla manifestazione oscar dello sportivo per la grossa opera sociale ed educativa che svolge nei quartieri dove sono ubicate le proprie sedi.

 

Non c’è che dire il GRUPPO SPORTIVO KARATE “CIRO BRACCIANTE” SALERNO, cresce giorno per giorno, aggiungendo alla propria attività, successi sia a carattere sportivo che sociale.

La Federazione FIJLKAM, in particolar modo il suo presidente di settore, Prof. Giuseppe Pellicone per il settimo anno consecutivo ha regalato, al G.S.K. il riconoscimento del settore Karate al Memorial “Ciro Bracciante”.

 

Inoltre non va assolutamente dimenticato la fiducia data dalla Fijlkam, sempre nella persona del Presidente del settore Karate, Prof. Giuseppe Pellicone ad affidare al G.S.K.

 

I Campionati Italiani di Kata 2004 che hanno riscosso un notevole successo organizzativo, oggi ancora ricordati dagli addetti ai lavori. Nel 2006 società Campione d’Italia esordienti B Kata Fijlkam.

Il Memorial Ciro Bracciante ha ricevuto due Medaglia d’argento, due targhe d’argento, una coppa d’argento dal Presidente della Repubblica Italiana, due medaglie di bronzo sia dalla Camera dei Deputati che dal Senato della Repubblica, per due anni consecutivi, l’alto patrocinio del Ministero dello Sport e tantissimi altri patrocini e riconoscimenti.

Il futuro di G.S.K.

Ogni anno un nuovo traguardo.