Karate per bambini

Perché far praticare Karate ai Bambini?

Spesso ci si domanda se il karate è una pratica adatta ai bambini. Gli attuali sistemi didattici forniscono all’insegnante di karate dei metodi grazie ai quali i bambini, sotto la sua guida, possono praticare il karate in assoluta sicurezza. La loro struttura fisica viene rinforzata grazie all’addestramento necessario al compimento di gesti che richiedono grande padronanza del proprio corpo. I bambini non vengono mai limitati nello sfogo della loro naturale vivacità perché le loro energie, e quindi anche le loro aggressività, vengono canalizzate e fatte sfociare verso un lavoro positivo. Una delle caratteristiche più interessanti del lavoro che si fa con i bambini è lo sviluppo della conoscenza del proprio corpo: il bambino riesce a percepire le sue potenzialità e i suoi limiti.

SUL “TAPPETO” SI IMPARA LA DISCIPLINA”

Associare le arti marziali alla violenza è una semplificazione errata. Sicurezza, riflessi e rispetto: questo è ciò che il karate può insegnare ad un bambino.

Il Karate viene infatti, indicato come disciplina particolarmente formativa sul piano psicologico: un’arte antica che rafforza, appunto, il corpo e la mente.

La nostra associazione, affiliata alla FIJLKAM (unica federazione riconosciuta dal CONI), si propone di insegnare e diffondere quella che è la disciplina a 360° dando molta attenzione allo sviluppo delle abilità condizionali e coordinative del bambino adottando l’auxologia come scienza di riferimento, agli aspetti disciplinari caratteristici del karate e alla preparazione del bambino ad un eventuale percorso agonistico.

Orari per categoria

Lunedì e Venerdì                                 17.00 – 18.00

Maestro: Antonio Bracciante

Antonio Bracciante, nato nel centro storico della città di Salerno nel 1959, padre di tre giovani ragazzi. Appassionato fin da piccolo allo sport in genere, in particolar modo mostra maggiore attitudine e passione verso le Arti marziali, inizia a praticare il Karate nel 1974  Questa passione lo porta a ricoprire numerosi e prestigiosi incarichi all’interno della Libertas prima come componente che direttivo Provinciale e poi Regionale, per  arrivare al consiglio Nazionale componente di giunta Nazionale ricoprendo anche l’incarico di responsabile del settore arti marziali, successivamente dopo aver tanto lavorato arriva l’incarico di delegato di settore provincia di Salerno della Fijlkam nel 2003 direttamente dal compianto maestro Cesare Baldini per poi assurgere nel 2009 all’incarico di Commissario Tecnico Regionale Federale della FIJLKAM, componente Consiglio Provinciale del CONI e componente della Giunta Provinciale del CONI.

Maestro di Karate, cintura nera 6° dan, direttore tecnico dell’asd G.S.K. Ciro Bracciante Salerno.

Da oltre trent’anni opera nel campo del sociale, in particolar modo nei quartieri della città di Salerno, avvicinando alla pratica sportiva i molti giovani che diversamente rischierebbero di essere distratti su illeciti svaghi.

Da ben 27 anni, dopo una tragica circostanza che ha segnato tutto il suo futuro, è promotore di un Memorial sportivo dove sono protagoniste moltissime realtà sportive, nel campo delle Arti Marziali, provenienti da tutta Italia, facendo rivivere attraverso questo evento, l’innata passione del fratello diciassettenne, Ciro, prematuramente scomparso.

Dalla passione sportiva a quella del bene comune attraverso l’impegno politico. Infatti nel 2006 grazie all’elezione amministrativa, risultando il secondo Consigliere più votato nella città di Salerno, è  stato successivamente eletto  Presidente del Consiglio di Circoscrizione del Comune di Salerno per la zona orientale.

Distintivo di bronzo provinciale coni, Stella di bronzo coni 2004, stella d’argento coni 2009.

Nel 2009 su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri On. Silvio Berlusconi, in considerazione del suo impegno nello sport e attraverso il ruolo amministrativo volto alla tutela del territorio e del bene comune,  il Presidente della Repubblica Italiana, On. Giorgio Napolitano, lo ha insignito del titolo di “Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana”.

Allenatore: Ciro Bracciante

Nato nel 1990, inizia a praticare il Karate sotto la guida del papà Antonio, nel 1994. Il Karate diventa uno stile di vita e all’età di 12 anni inizia a partecipare e vincere svariate competizioni nazionali e internazionali fino all’età di 18 anni, dove un problema di salute lo costringe ad interrompere le competizioni, ripromettendosi di ricominciarle il prima possibile.

Cintura nera 4°Dan FIJLKAM, cintura nera 1° Dan di Chanbara e cintura nera 1° Dan di Kick Boxing, raggiunge la qualifica federale di Aspirante Allenatore di Karate FIJLKAM nel 2012, nel 2014 la qualifica di Istruttore FIKBMS (Kick Boxing) e quella di Allenatore di Karate FIJLKAM nel 2016. Nel 2016 raggiunge anche la qualifica di Preparatore Atletico CONI, di Istruttore di Chanbara FESCI e di Istruttore di Functional Training presso la Functional Training School.

Nel 2015 conquista un bronzo Kihon e uno Tate Kodachi all’Eurocup di Vrsac in Serbia e nel 2016 partecipa ai Campionati del Mondo di Chanbara a Tokyo, con un ottimo Bronzo a Squadra Kassen con la ripromessa di tornare sul tatami di Karate il prima possibile.

Aspirante Allenatore: Laura Malangone

Ha iniziato il suo percorso nel karate nel 2011 presso il GSK Ciro Bracciante. Da subito affascinata dalle tradizioni e filosofia alla base del karate ha subito intrapreso una serie di studi teorici e pratici che l’hanno portata a conseguire la qualifica di Aspirante allenatore nel 2017. Appena un anno prima, nel 2016, ha raggiunto un’altro importante traguardo con l’attestazione della cintura nera 1° Dan.

Durante l’avanzare delle varie cinture ha partecipato a eventi agonistici, aggiudicandosi in diverse occasioni, anche il podio.

In stretta collaborazione con i fondatori dell’associazione sportiva, ha partecipato alla stesura di un importante progetto, “Insieme con il Kiai” presentato e approvato presso la fondazione Oxylane di Decathlon.

Attualmente è impegnata, insieme ai suoi maestri, nel progetto “Scuola Viva” che  ha permesso di inserire il Karate nei percorsi extra scolastici, in accordo con le direttive Miur.

Allenamenti anticonvenzionali

Oltre all’allenamento “classico” (kumite, kata) prestiamo molta attenzione anche al divertimento e alla varietà delle attività atletiche. I nostri allenamenti mirano a completare l’intera preparazione dell’allievo anche usando nuove forme di lezioni.

Cosa aspetti?
Veni a provare. La prima lezione è GRATUITA

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI